• 10279 Concerto di musica classica a Soazza
    Domenica 30 aprile 2017
  • 9113 My Charm - Moesa d’AUr
  • 8344 Fuori ... posto!
Editoriale
sabato 12 marzo 2016.
Tradizioni e … povertà!
di Giuseppe Russomanno

Sono rimasto sconvolto, questa mattina, nell’ascoltare che ancora oggi, in certi paesi, si celebrano matrimoni tra adulti e bambine di appena otto anni! Matrimoni veri e non soltanto di convenienza come si usava definirli una volta e che avevano lo scopo di imparentarsi con famiglie più ricche o più prestigiose ma nel rispetto della sposa che doveva comunque raggiungere una certa età prima che il matrimonio potesse veramente essere considerato tale!
Il matrimonio di cui ho sentito questa mattina si è svolto come un normale matrimonio e la bimba, venduta dai suoi genitori per qualche centinaio di dollari, non è sopravvissuta alla triste cerimonia! Ecco, siamo nell’era degli smart-phone e dei tablet, dell’intelligenza artificiale e perfino delle vacanze intelligenti e dobbiamo leggere di certi avvenimenti che pensavamo fossero stati archiviati nelle stanze più segrete della storia umana! Mi è tornato in mente che anche qui da noi, nella ricca Svizzera, quando la miseria più nera regnava sovrana nelle nostre valli, i contadini erano costretti a vendere i loro figli che spesso finivano, se ci arrivavano vivi, a fare gli spazzacamini a Milano o in altre città italiane. Consiglio a chi volesse approfondire l’argomento di leggere il libro di Lisa Tetzner “Fratelli neri” (Die schwarzen Brüder) che descrive la cruda realtà di quei tempi! Ma è possibile che ancora oggi avvengano certe cose? È possibile che la povertà spinga genitori a vendere ancora i loro figli? Purtroppo la povertà, la fame, ancora oggi obbligano tanta gente a continue umiliazioni nel completo disinteresse generale e fino a quando ognuno di noi lotterà soltanto per difendere i suoi privilegi, situazioni del genere saranno normale amministrazione!


Giuseppe Russomanno
top

Il segreto della salute fisica e mentale non sta nel lamentarsi del passato, né del preoccuparsi del futuro, ma nel vivere il momento presente con saggezza e serietà.
La vita può avere luogo solo nel momento presente. Se lo perdiamo, perdiamo la vita.
L’amore nel passato è solo memoria. Quello nel futuro è fantasia. Solo qui e ora possiamo amare veramente.
Quando ti prendi cura di questo momento, ti prendi cura di tutto il tempo.

Buddha Siddhārtha Gautama

 
Sponsors