• 15353 Mascherine fuori posto!
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
Lettere dei lettori
giovedì 1 aprile 2021.
Zona archeologica a Cornaredo: stop al Polo sportivo e degli eventi?
di Raoul Ghisletta

Come noto il nuovo Stadio di Cornaredo prevede uno scavo e un interramento di 6-7 metri al di sotto del livello attuale.

Sotto la supervisione della capo Dicastero Immobili Cristina Zanini Barzaghi negli scorsi giorni in zona Stadio sono stati effettuati carotaggi e foto aeree con tecnologie innovative, che consentono di avere una visione inedita e sorprendente del sottosuolo.
Le analisi del terreno hanno portato alla luce frammenti di ossa umane preistoriche, di legno e di vasellame. Le foto aeree hanno delineato un antichissimo villaggio ad una profondità di 7-10 metri. Il ritrovamento ha un valore archeologico eccezionale: esso rilancia a livello nazionale e internazionale la visibilità e il turismo a Lugano, cancellando le polemiche delle scorse settimane. Lugano potrebbe diventare un sito culturale UNESCO.
Per questi motivi chiedo urgentemente al lodevole Municipio:

1) conferma il ritrovamento di un’antichissima area archeologica a Cornaredo?
2) Quali conseguenze avranno sulla costruzione del Polo sportivo e degli eventi (PSE) gli scavi archeologici a Cornaredo?
3) È inevitabile la ricerca di una nuova collocazione dello Stadio?
4) Se sì, intende coinvolgere anche le forze politiche che hanno criticato il PSE?
5) Ritiene che la Swiss Football League, per motivi culturali, potrebbe prorogare al FC Lugano la sua permanenza in serie A durante il periodo necessario a reperire una nuova collocazione dello Stadio?
6) Intende coinvolgere il Consiglio comunale nella denominazione dell’antichissimo villaggio a Cornaredo?
7) Cosa pensa della proposta di denominare l’antico villaggio vicus giudicensis o pagus borradoriensis, in onore dei sindaci di Lugano che hanno contribuito alla realizzazione del Polo sportivo?
8) Oppure in alternativa sarebbe d’accordo di dedicarlo ad una donna illustre di Lugano, visto lo scarso numero di Piazze e Vie intitolate a donne?

top

"Megghju aviri a chi fari cu centu briganti, ca cu nu stortu gnuranti."

È meglio aver a che fare con cento briganti piuttosto che con uno solo, ma stupido.

Proverbio calabrese

 
Sponsors