• 14682 Ricicliamo la moda!
  • 14617 Apphalthopolis
Cultura
lunedì 27 luglio 2020.
Grande successo di pubblico per l’evento due cuori e una cascata ad Augio

La messa all’asta dei sassi dipinti della calancasca ha permesso di raccogliere oltre 3’200 Fr. che verranno devoluti alla Catena della Solidarietà. Aperta pure la mostra di Armida Macullo intitolata “Tanto di cappello”.



Domenica 26 luglio, con un numeroso pubblico, ha avuto luogo l’inaugurazione dell’evento due cuori e una cascata nato su iniziativa di Monica Polti e della mostra “Tanto di cappello” consistente in una serie di ritratti di Armida Macullo.

Augio, nota per la sua suggestiva cascata, può fregiarsi ora anche di un’opera d’arte collettiva: un grande cuore realizzato da adulti e bambini dipingendo e assemblando i sassi della Calancasca sul piazzale di fronte all’ex casa comunale. Nella sua forma esso richiama la sagoma del noto Lagh de Calvaresc, situato mille metri più in alto e scelto quale simbolo del Parco Val Calanca.

L’iniziativa nasce durante l’emergenza sanitaria COVID 19, in segno di solidarietà ma anche e soprattutto per offrire alla comunità locale momenti di scambio e condivisione e per concludere la stessa i sassi sono stati messi all’asta e il ricavato verrà donato alla Catena della Solidarietà, riferimento coronavirus.

In rappresentanza della stessa è intervenuta Stefania Verzasconi mentre il direttore della RSI Maurizio Canetta è stato un ottimo astiere che ha stimolato il numeroso pubblico, ricevendo addiritura delle puntate da persone affacciate alle finestre della case adiacenti. Alla fine delle varie aste la cifra raccolta ha superato i 3‘200 Fr. Ricordiamo che i sassi restanti potranno venir ritirati con delle offerte simboliche nei prossimi giorni recandosi ad Augio tra le 14 e le 17.

Il Sindaco di Rossa e Presidente del Parco Val Calanca Graziano Zanardi ha ricordato come la stessa Catena della Solidarietà è stata molto solidale e generosa con il comune di Rossa nella tragedia dell’alluvione avvenuta una ventina di anni fa donando oltre un milione di franchi per i ripristini. La comunità della Val Calanca con l’iniziativa dei sassi ha simbolicamente desiderato ripagare questa solidarietà ricevuta in passato.

Margherita Gervasoni ha introdotto l’esposizione delle opere di Armida Macullo ripercorrendo i punti essenziali della sua vita artistica che non si compone solo di ritratti e quadri ma anche di opere scritte. La mostra rimarrà aperta fino a fine agosto tutti i pomeriggi dalle 14 alle 17.

Il direttore del Parco Val Calanca ha ricordato lo spirito e il senso di quest’iniziativa che ha unito ancora di più le varie generazioni della Valle consolidando il senso di comunità. Ha inoltre ricordato i prossimi appuntamenti del Parco quale la giornata di Clean up del 6 agosto, della corsa e camminata Selma-Rossa del 8 agosto e della escursione di Forestbathing (bagni di foresta) con Paola Valchera guida certificata del 9 agosto ove sono disponibili gli ultimi posti.
Info e prenotazioni sul sito del Parco Val Calanca
(www.parcovalcalanca.swiss).

La serata è stata allietata dalla musica dei docenti della Rock idschool ed è terminata con un conviviale spuntino sulla piazza.

Per eventuali informazioni Henrik Bang 079/628.24.44
(henrik.bang@parcovalcalanca.swiss)

top

Non mi ha mai detto come vivere; ha vissuto, e mi ha lasciato guardare mentre lo faceva.

 
Sponsors