• 13810 SUPSI ... a lezione d’italiano!
Editoriale
giovedì 22 agosto 2019.
Galleria San Fedele e ... cinque!

Estate! Tempo di vacanze! Milioni di persone si spostano alla ricerca di pace e tranquillità sognando giorni felici e spensierati in compagnia dei propri cari e degli amici!

Ma tra la partenza e l’arrivo non c’è il mare, come cita il famoso detto, ma la strada! Strada che spesso si trasforma in un inferno a causa del traffico e, purtroppo, di qualche incidente che, le dolorose esperienze ce lo insegnano, non manca mai!
È nelle statistiche, corroborate purtroppo dalla cruda esperienza, che dove ci sono masse in movimento, gli incidenti aumentano, troncando spesso vite umane e causando spese e perdite incalcolabili!
Quanto vale la vita di un uomo?
Quanto vale la vita di un uomo? E se quell’uomo fosse un nostro parente la valutazione cambierebbe?
Chi, per mestiere, progetta e costruisce opere pubbliche, lo stesso vale logicamente per quelle private, ha l’obbligo morale prima che civile di applicare tutte quelle misure atte ad azzerare o almeno ridurre al massimo situazioni di pericolo considerando, come scrivevo in un precedente articolo, il fattore umano che sfugge a qualsiasi regola e legge!
In poche parole chi costruisce deve tenere conto del fatto che non basta costruire seguendo tutte le regole ma deve pensare che quel suo manufatto verrà utilizzato da uomini che, in certi momenti, sfuggono alle regole correnti non solo per indisciplina ma anche e spesso per gravi motivi fisici, vedi infarto tanto per citarne qualcuno!
A quel punto non serve più andare a scoprire di chi è la colpa e magari compatire quello che senza colpa ci ha rimesso o ha rischiato la vita!
Quello che conta è che una o più persone sono state messe in pericolo per risparmiare!
Spesso si legge o si ascolta alla radio che la Mappo Morettina o la galleria del San Gottardo o quella del San Bernerdino sono chiuse per incidente e allora perché continuare a costruire tunnel che, alla prova dei fatti nonostante tutte le regole di costruzione siano state rispettate, sono delle vere e proprie trappole?
Si sa che le gallerie ad un solo tubo sono pericolose. Vogliamo prenderne atto?
La vita di un uomo, anche quella del più misero, vale più di qualsiasi altra cosa e ... purtroppo è irripetibile!


Giuseppe Russomanno
top

„L’amicizia supera in questo la parentela: nella parentela l’affetto si può eliminare, nell’amicizia no; infatti, tolto l’affetto viene meno l’amicizia stessa, la parentela rimane.“

Marco Tullio Cicerone

 
Sponsors