• 13789 Incantatori
  • 13775 Proteggere le vittime, rafforzare la scuola!
  • 13770 Cess...tini in oltra!
Editoriale
domenica 14 luglio 2019.
La carriola
di Giuseppe Russomanno

Quando la carriola sia stata ideata non si sa! Le teorie sono parecchie a partire da quella che la vorrebbe inventata dai Greci intorno al 400 a.C.!
Anche i Cinesi però ci sarebbero arrivati intorno al 100 a.C.!
E ... una leggenda vuole che lo stesso Leonardo da Vinci l’abbia concepita per alleviare le fatiche dei poveri operai che erano costretti a portare un peso per volta!



La Carriola ... letteraria!


Noi non vogliamo entrare in tale polemica per cui ci limiteremo a decantare i pregi dell’umile ma indispensabile attrezzo da cantiere e dell’uso che, da sei anni a questa parte, ne stanno facendo la libreria Russomanno e la Biblioteca Comunale di Grono!
Probabilmente non c’è una persona che non abbia mai visto un uomo spingere una carriola per cui di solito si è portati ad associare l’attrezzo al trasporto di materiale ma, da qualche anno in qua, anche questo dogma è stato azzerato!
La Carriola, con la "C" maiuscola come la "C" di Cultura, infatti, serve al trasporto di libri, sì di libri, che vengono trasferiti con questo mezzo da uno scrittore di successo, dalla locale Biblioteca al praticello del Grütli, pardon al praticello di Grono quello che confina con la farmacia Moretti di fronte al ristorante Vecchia Birreria!



Il famoso scrittore Andrea Vitali in veste di trasportatore di libri!



Anche Fabio Stassi, premio Campiello, alle prese con la Carriola!

Questa volta è stato un promettente scrittore nostrano, Mattia Bertoldi di Lugano, a fare da trasportatore e, bisogna dirlo, questi scrittori usano la Carriola come usano la penna e trattano le loro creature con grande rispetto!


Mattia Bertoldi con il suo seguito ...

Un grazie particolare va rivolto a tutte quelle persone che si dedicano al benessere dei loro concittadini creando occasioni di crescita spirituale e sociale e a tutte le altre che anonimamente contribuiscono alla buona riuscita di queste manifestazioni!
Lode dunque alle persone ma anche a questo attrezzo che ha saputo elevarsi al di sopra delle parti e con il suo silente lavoro porta cultura alla nostra comunità!

Giuseppe Russomanno
top

„I felici sono felici per il possesso della giustizia e della temperanza e gli infelici, infelici per il possesso della cattiveria.“

Platone

 
Sponsors