• 13610 Che cactus è?
  • 13570 Street bottles art!
  • 13504 La strada del San Bernardino in mostra all’Ospizio
Lettere dei lettori
giovedì 2 maggio 2019.
Il progetto AVS-Riforma fiscale è tipicamente svizzero
di Martin Candinas, Consigliere nazionale PPD

Il progetto AVS-riforma fiscale è un compromesso ponderato e ragionevole. Questo basta affinché sia ritenuto da alcuni come un mercanteggiamento. Ma la politica svizzera vive di compromessi. Ciò crea stabilità e consente di risolvere i problemi e di distribuire in modo equilibrato gli oneri e i benefici. Ed è esattamente ciò che otterremmo con un sì al progetto AVS-riforma fiscale.

Con questo progetto aboliamo i privilegi fiscali per le società straniere. Questi privilegi hanno reso la Svizzera una piazza economica attrattiva, ma hanno messo sempre più spesso il nostro Paese in cattiva luce; per questo non possono più essere mantenuti nell’attuale contesto internazionale. Le nuove disposizioni consentono condizioni fiscali interessanti per tutte le imprese del paese. A breve termine, ciò graverà su Confederazione, Cantoni e Comuni, ma garantirà a lungo termine entrate fiscali sicure e in crescita. Per questo motivo il Consiglio federale, la Conferenza dei governi cantonali e le organizzazioni svizzere delle città e dei Comuni sostengono questa proposta. E l’AVS? Essa dipende urgentemente dai finanziamenti supplementari contenuti nel progetto di legge, dal momento che le sue prospettive finanziarie sono tutt’altro che rosee.

Il progetto AVS-riforma fiscale farà progredire il nostro paese risolvendo due problemi in modo saggio ed equilibrato, problemi che sono sembrati per molto tempo di impossibile risoluzione a causa della polarizzazione politica. Esso rafforza con l’AVS la sicurezza sociale e la fiducia e ci regala un po’ di tempo per reagire all’evoluzione demografica. Inoltre, fa in modo che la Svizzera rimanga una piazza economica dinamica, condizione fondamentale per la previdenza sociale.

Dunque, chi si batte per la piazza economica svizzera e nel contempo per una previdenza sociale forte, deve accogliere favorevolmente il pacchetto fiscale con compensazione sociale negoziato dal Parlamento. La riforma dell’imposizione delle imprese è molto importante per la Svizzera ed è uno dei principali progetti dell’attuale legislatura. Per questo motivo vi raccomando, care lettrici e cari lettori, di votare Sì il 19 maggio al progetto AVS-riforma fiscale!

top

Una causa non buona diventa peggiore quando si vuole difenderla.

Publio Ovidio Nasone

 
Sponsors