• 14779 Grono - Il mago Corona a Libri in Libertà
  • 14757 Greenday 2020 – Festa della sostenibilità
  • 14730 Attenti a "Radar" c’è Lulo!
  • 14617 Apphalthopolis
Editoriale
venerdì 15 marzo 2019.
UEFA TI PREGO SQUALIFICA RONALDO
di Teresio Bianchessi

Non lo sapevo!
Me l’ha detto ieri sera Riccardo, il nipotino che gioca a calcio, fa il portiere.
“Nonno lo sai che squalificano Ronaldo per quello che ha fatto?”
“Cosa, ma sei sicuro?”
“Si, a fine partita è andato davanti alla curva dei tifosi dell’Atletico e ha fatto un brutto gesto”.
Ha poi aggiunto:
“Poverini avevano già perso e poi arrivavano dalla Spagna”.
Ponendo l’accento che i tifosi erano, prima di tutto, ospiti.
Il doppio confronto per il passaggio di turno nella Champions fra Juventus ed Atletico è stato caratterizzato da due gesti volgari: il primo a Madrid, protagonista l’allenatore Simeone, il secondo a Torino da Ronaldo.
Multato il primo, sotto inchiesta il secondo.
Personalmente tifo fortemente che l’UEFA squalifichi il campione; è una occasione che il calcio non può perdere.
L’UEFA direbbe chiaramente e con voce forte, proprio perché c’è di mezzo un grandissimo campione, a milioni di ragazzini del mondo che praticano calcio:

QUESTO NON SI FA!

Che ventata educativa arriverebbe su tutti i campi di calcio, soprattutto su quelli periferici dove spesso si assiste, dentro e ai bordi, a scene di ordinaria maleducazione.
Proprio l’UEFA ha lanciato la campagna “Respect” e i testimoni erano loro, i Ronaldo, Messi, Pogba, che dovrebbero, proprio perché campioni, avvertire l’obbligo dell’esempio!
Che ghiotta situazione ha sotto mano il mondo del calcio!

top

Ognuno desidera che la vita sia semplice, sicura e senza ostacoli; ecco perché i problemi sono tabù. L’uomo vuole certezze e non dubbi, risultati e non esperienze, senza accorgersi che le certezze non possono provenire che dai dubbi e i risultati dalle esperienze.

(Carl Gustav Jung)

 
Sponsors