• 13030 Archiviato l’albero dell’Avvento librario 2018
  • 13010 Visita la Val Calanca con i mezzi pubblici!
  • 13005 AnarchiCO(LON)!
Agenda
sabato 9 febbraio 2019.
2filmsperPenSare

Sabato 16 febbraio 2019 avrà luogo presso il Cinema Lux di Massagno la seconda edizione del festival letterario dei PS Lugano e Massagno, nato sulla precedente esperienza del Cineforum del PS Lugano. Due gli appuntamenti previsti: nel pomeriggio (ore 16.45) sarà presentato il film Suffragette (GB-F 2015, regia di S. Gavron), mentre dopo la cena nel sottostante Salone Cosmo alle 21.00 sarà proiettato il film Una scomoda verità 2 (USA 2017, regia di B. Cohen e J. Shenk). I film saranno commentati dai candidati PS al Consiglio di Stato: Laura Riget e Amalia Mirante interverranno rispetto al film Suffragette, mentre Manuele Bertoli, Danilo Forini e Fabrizio Sirica si posizioneranno rispetto a Una scomoda verità.

Sarà quindi l’occasione di incontrare i candidati PS al Consiglio di Stato in un’atmosfera conviviale e insolita. Una storia, un film, dei personaggi sono sempre la chiave che permette di parlare di noi e dei grandi temi che riguardano tutti: l’impegno civile, i diritti delle donne, l’impegno politico, l’ecologia, le idee.

Sufraggette mette in scena la storia delle militanti del primissimo movimento femminista, donne costrette ad agire clandestinamente in uno Stato sempre più brutale, disposte a perdere tutto nella loro battaglia per l’eguaglianza: il lavoro, la famiglia, i figli e la vita. Ecco allora che sorgeranno spontanee le domande: sono passati cent’anni, come si è trasformata la protesta femminista? Quali i suoi scopi? Quali i diritti conquistati, quali quelli da rivendicare?

PDF - 861.1 Kb
Locandina

Una scomoda verità 2, invece, dieci anni dopo il documentario sui cambiamenti climatici), mostra che stiamo per vivere una vera rivoluzione energetica. Instancabilmente, l’ex vice presidente USA Al Gore continua la sua lotta, attraversando il mondo per raccogliere adesioni sulla questione climatica e cercare di influenzare gli ambienti politici internazionali. E allora le domande saranno: ma quali le possibili soluzioni nel nostro piccolo? Come ognuno può impegnarsi? Cosa porta una persona a voler combattere per un’idea?

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors