• 12845 "Vola bass 4" a Grono!
  • 12809 Un originale camping per rottami
  • 12806 Tredicesima
Politica
lunedì 1 ottobre 2018.
Grazie al Consiglio degli Stati – rinuncia alla riduzione dei canoni d’acqua fino al 2024 – PLD soddisfatto

Il PLD. I Liberali Grigioni con soddisfazione prende atto che ora anche gli Stati, con 37 voti e nessun contrario (5 astensioni), ha deciso di rinunciare ad una riduzione dei canoni d’acqua. L’attuale ammontare deve essere preservato fino al 2024. Secondo il parere del PLD dei Grigioni una decisione perspicace volta al futuro. L’attuale canone massimo contemplato nella legge sui diritti d’acqua è di CHF 110.— /Kw (prestazione lorda). Il limite del termine originario contemplante la riduzione massiccia o addirittura l’abrogazione viene così abbandonata.

Una simile riduzione avrebbe comportato per il Cantone e i Comuni il totale di ca. 35 milioni di franchi di minori entrate. Per alcuni dei Comuni concedenti questa riduzione sarebbe stata di importanza esistenziale. La consultazione raccolse molta critica. La decisione attuale di Berna di preservare i canoni d’acqua attuali viene salutata dal PLD. I Liberali Grigioni. Anche il Governo grigionese sia ringraziato per la consultazione chiara e inequivocabile contro la riduzione prevista.

Il PLD dei Grigioni esaminerà nei dettagli le ulteriori discussioni e attacchi relativi ai canoni d’acqua con eventuali metodi di conteggio a partire dal 2025. Esso si attende dal Parlamento, specialmente anche dal Consiglio Nazionale, l’approvazione della decisione del Consiglio Federale analogamente al Consiglio degli Stati.

top

“Non possiamo controllare le malelingue degli altri; ma una vita retta ci consente di ignorarle.”

Catone il Censore

 
Sponsors