• 12643 Passero solitario
  • 12302 I soliti ... cani!
Comunicati
venerdì 27 luglio 2018.
Parco Arosa, primi passi in libertà per l’orso Napa

(ats) A tre settimane dall’arrivo dopo un lungo viaggio dalla Serbia, l’orso Napa ha mosso oggi i suoi primi passi in libertà nel "Bärenland" di Arosa (GR).

L’orso cappuccino, 12 anni, maschio, 350 kg per 2,40 metri di altezza, arrivato da un circo serbo, ha potuto assaporare oggi il sapore della libertà: per la prima volta "ha sentito l’erba morbida sotto le sue zampe", si legge nel comunicato stampa odierno dell’associazione Arosa Turismo.

Nessuna timidezza da parte di Napa, continua la nota, che "dopo anni di prigionia potrà condurre una vita che soddisfi finalmente i suoi bisogni naturali. Ha esplorato curioso l’ambiente che lo ospiterà per il resto della sua vita e dove potrà strusciarsi sui prati, fare il bagno in stagni e ruscelli e ritirarsi in letargo d’inverno".

"Napa ha avuto un’ultima chance di vivere felice - ha commentato Carsten Hertwig, esperto di orsi dell’organizzazione animalista "Vier Pfoten" (Quattro zampe) - ma purtroppo ci sono molti orsi nel mondo che soffrono in prigionia". "Siamo orgogliosi di poter dare a Napa una vita migliore", ha aggiunto Pascal Jenny, presidente della fondazione "Arosa Bären".

Il parco verrà ufficialmente inaugurato venerdì 3 agosto alla presenza della consigliera federale Doris Leuthard. Sabato 4 e domenica 5 l’Arosa Bärenland, primo centro di protezione degli orsi in Svizzera, comincerà ad accogliere i visitatori.

top

Questa è la storia di quattro persone, chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.
C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

(Anonimo)

 
Sponsors