• 13098 Marco Balzano a Grono
  • 13092 Italiano "Fuori Servizio"
  • 13079 Acci...dente!
Lettere dei lettori
giovedì 5 luglio 2018.
Carasole alla ribalta!
... ovvero come diventare famosi!


Caro Giuseppe da Braggio,
devo dirtelo, oggi sono incappato in un altra anomalia a.USTRA.le! Stavo seguendo la strada per Carasoo (ti ricordi la storia del cartello che ci mandava a Carasso?) ebbene, ad un certo punto, mi ritrovo ai piedi della ormai famosa strada ma, alzando gli occhi, cosa ti vedo? Al posto di Carasoo mi ritrovo l’indicazione per Carasole, sì, hai letto bene, Carasole!!!
Te lo immagini il povero turista italiano o svizzero tedesco davanti ad un rebus del genere? Chi va a spiegargli che Carasole e Carasoo sono la stessa cosa?
Che cosa possiamo fare per mettere un po’ d’ordine nella TOPONOMASTICA prima che il TOPO che non mastica muoia di fame?
Tu che ci guardi dall’alto e con distacco illUSTRAci, scusa, illuminaci!
Grazie da Giuseppe di Roveredo (Rorè).
top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors