• 13098 Marco Balzano a Grono
  • 13092 Italiano "Fuori Servizio"
  • 13079 Acci...dente!
Fuori regione
martedì 26 giugno 2018.
Insegnanti perlopiù scontenti da remunerazioni, sondaggio

(ats) Il malcontento per stipendi inadeguati e prospettive salariali insufficienti resta elevato tra gli insegnanti anche quest’anno. Lo rileva un sondaggio condotto dall’Associazione degli insegnanti svizzeri secondo la quale i sistemi salariali in molti cantoni dovrebbero essere adattati.

Poiché gli insegnanti non possono fare una vera carriera con aumento di stipendio, è necessario che vi sia un innalzamento regolare delle remunerazioni. Quest’ultimo è in effetti garantito in diversi cantoni, si legge in un comunicato di oggi dell’Associazione degli insegnanti svizzeri.

Tuttavia richieste di salari conformi al carico di lavoro non sono rispettate: a tale proposito nella maggior parte delle sezioni cantonali interrogate non vi sono stati miglioramenti. In alcuni cantoni tra cui Obvaldo e Grigioni, dove gli stipendi del personale insegnante sono i più bassi della Svizzera, la situazione è peggiorata rispetto all’anno precedente. Solo a Sciaffusa, Soletta e Zurigo gli insegnanti hanno ottenuto una remunerazione più equa in base alla formazione e responsabilità.

Soprattutto colpita dalla insoddisfacente situazione dei salari è la scuola materna. In molti cantoni gli insegnanti dell’asilo hanno fatto ricorso a mezzi legali a causa di stipendi considerati ingiusti. Questa scontentezza si nota anche nel sondaggio.

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors