• 13201 Non sono fiori ...
  • 13174 Soazza - Il sentiero di Leonardo
  • 13173 Latte e Sangue - Aula Magna Grono
  • 13094 La lontananza ... è come il vento!
Editoriale
giovedì 21 giugno 2018.
Un bell’edificio scolastico
di Giuseppe Russomanno

Sabato 9 giugno 2018, a Lostallo, è stato inaugurato il nuovo edificio scolastico e la palestra alla presenza della popolazione e delle autorità civili e religiose. Ospiti di riguardo il consigliere federale Ignazio Cassis, il consigliere di Stato Martin Jäger, direttore del Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente del Canton Grigioni.



La cerimonia d’inaugurazione, ha visto impegnate la Corale San Giorgio, diretta dal maestro Vincenzo Sciuchetti; la Scuola di Musica del Moesano diretta dal maestro Elio Felice, unitamente agli allievi e le allieve della scuola elementare di Lostallo; la Bandella Castellana; la Compagnia Teatro Duo e le ragazze Hip Hop di Mara Capelli.


Gli architetti Devis Bruni e Giulio Cereghetti


La nuova scuola è stata pensata per dare agli utenti il massimo delle comodità e presenta a mio modesto parere tre aspetti di notevole rilevanza: Spazio, Luminosità e Agevolezza, cose che danno al complesso un senso di apertura e di libertà. Complimenti quindi a chi così l’ha voluta e agli architetti che hanno saputo interpretare i bisogni dei futuri utenti.



Le aule sono dotate delle più moderne apparecchiature che sicuramente renderanno l’insegnamento più dinamico e di conseguenza più proficuo.
Ma la scuola non è soltanto muri, pareti e soffitti! La scuola è l’aria che vi si respira, l’anima che la pervade e che la rende invitante e amichevole e quindi un pensiero e un augurio agli insegnanti affinché il nuovo edificio sia non soltanto una nuova scuola ma una nuova e buona scuola aperta alle novità e nello stesso tempo maestra di vita!



Il consigliere di Stato Martin Jäger, il consigliere federale Ignazio Cassis e il sindaco Nicola Giudicetti tra due ragazze in abiti tradizionali.
top

„Che cosa terribile quando il giudice equo dà una sentenza iniqua.“

Sofocle

 
Sponsors