• 13415 Poppatoio!
  • 13359 I soliti mozzi...coni!
Editoriale
giovedì 21 giugno 2018.
Un bell’edificio scolastico
di Giuseppe Russomanno

Sabato 9 giugno 2018, a Lostallo, è stato inaugurato il nuovo edificio scolastico e la palestra alla presenza della popolazione e delle autorità civili e religiose. Ospiti di riguardo il consigliere federale Ignazio Cassis, il consigliere di Stato Martin Jäger, direttore del Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente del Canton Grigioni.



La cerimonia d’inaugurazione, ha visto impegnate la Corale San Giorgio, diretta dal maestro Vincenzo Sciuchetti; la Scuola di Musica del Moesano diretta dal maestro Elio Felice, unitamente agli allievi e le allieve della scuola elementare di Lostallo; la Bandella Castellana; la Compagnia Teatro Duo e le ragazze Hip Hop di Mara Capelli.


Gli architetti Devis Bruni e Giulio Cereghetti


La nuova scuola è stata pensata per dare agli utenti il massimo delle comodità e presenta a mio modesto parere tre aspetti di notevole rilevanza: Spazio, Luminosità e Agevolezza, cose che danno al complesso un senso di apertura e di libertà. Complimenti quindi a chi così l’ha voluta e agli architetti che hanno saputo interpretare i bisogni dei futuri utenti.



Le aule sono dotate delle più moderne apparecchiature che sicuramente renderanno l’insegnamento più dinamico e di conseguenza più proficuo.
Ma la scuola non è soltanto muri, pareti e soffitti! La scuola è l’aria che vi si respira, l’anima che la pervade e che la rende invitante e amichevole e quindi un pensiero e un augurio agli insegnanti affinché il nuovo edificio sia non soltanto una nuova scuola ma una nuova e buona scuola aperta alle novità e nello stesso tempo maestra di vita!



Il consigliere di Stato Martin Jäger, il consigliere federale Ignazio Cassis e il sindaco Nicola Giudicetti tra due ragazze in abiti tradizionali.
top

Finché guardi agli altri per provare chi sei e cerchi la loro approvazione, stai impostando la tua vita in modo disastroso.
Devi essere completo da solo. Nessuno può darti questo.
Devi sapere tu chi sei. Ciò che gli altri dicono è irrilevante.

Nic Sheff

 
Sponsors