• 12643 Passero solitario
  • 12302 I soliti ... cani!
Editoriale
giovedì 7 giugno 2018.
Giornale del Popolo - Ite missa est

"È colpa della contrazione del mercato editoriale, della riduzione del numero di abbonati e dell’importante calo dei proventi della pubblicità", questa la causa della chiusura del giornale, come affermato dall’editore, ma tale motivazione giustifica anche il conseguente comportamento dello stesso editore?

Alla fine è successo!
Il vescovo della diocesi di Lugano ha detto no!
Il Giornale del Popolo, quel giornale che da 92 anni informava i ticinesi e non solo, deve chiudere perché "la società riscontrava da tempo crescenti difficoltà economico-finanziarie nell’esercizio della propria attività"!
Fin qui niente di straordinario anche se doloroso per chi deve subirne le conseguenze, tanti altri giornali hanno chiuso e altri stanno per chiudere e dopo i dovuti provvedimenti in favore dei dipendenti che restano senza lavoro, la cosa finisce lì! Purtroppo!
In questo caso, però, i dipendenti sono rimasti senza il posto e senza un piano sociale perché per loro non è stato preparato nessun piano sociale! Il vescovo nella sua immensa bontà, per non mettere a repentaglio le finanze della diocesi, ha chiuso la partita con la speranza che qualcun altro aiuti il personale appiedato!
È incredibile come un’organizzazione che vive di carità non sappia praticarla e allo stesso tempo voglia far passare come amore e aiuto fraterno l’abbandono e l’esclusione di tante persone che pure si erano dedicate al loro lavoro, al servizio della diocesi, con dedizione e attaccamento!
E adesso?
Adesso, dopo esserci scambiati il solito e ingiustificabile segno della pace, la metteremo via così "sine verba et sine verecundiam!"


Giuseppe Russomanno
top

Questa è la storia di quattro persone, chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.
C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

(Anonimo)

 
Sponsors