• 12037 Una donna alla guida!
  • 12022 Mozzi ... cani!
Regionale
domenica 13 maggio 2018.
Quale premio per loro?
di Nicoletta Noi-Togni

Una lettera molto toccante quella della nostra Nicoletta. Da parte della Redazione un pensiero e un augurio a tutte le mamme del mondo!

Una sera qualunque, una festa di famiglia. Tra le persone invitate Marisa, una donna che da quindici anni dedica giorno e notte al marito colpito da demenza precoce. Non solo lo cura ma lo fa partecipare alla vita dei sani. Lo porta ovunque con se, lo guida, lo fa salire e scendere dal treno e attraversare le strade e le piazze. Con infinita pazienza, con il sorriso e senza curarsi degli sguardi meravigliati o impietositi, quando deve sorreggerlo ed imboccarlo. A lei importa che lui sia coinvolto nella vita di sempre, che abbia ancora – malgrado non possa più pensare e per conseguenza agire - un’esistenza con gli altri, nella società. Guardandola e vedendo dietro il sorriso l’enorme sforzo che tutto ciò le costa, mi sento “piccola” e inadeguata. Cosa ho mai fatto io nella vita al confronto, mi chiedo. Di ritorno dalla festa sento parlare alla radio dello svizzero, o della svizzera, dell’anno. Già i premi... Ma quale premio per Marisa? E quale premio per tutte quelle come lei? Quelle che passano la vita accudendo i figli ammalati? Molte volte senza lamentarsi e senza chiedere aiuto. E magari senza neppure disponibilità finanziaria perché si sa, la malattia costa. Eroismi nascosti – li chiamo – compensati dalla fiducia che avvertono in chi si abbandona alle loro cure, oppure da un gesto, da un sorriso inatteso. Voglio pensarci nel giorno dedicato alla mamma, perché dentro di noi c’è sempre una madre sia che curiamo un marito, un padre o un figlio. Forse anche se non curiamo nessuno ma solo se immaginiamo ciò che provano le madri. Come quelle dei bambini con gli occhi di conchiglia dell’emozionante canzone cantata dal coro virile “La vòs di nòs sit”, nella collegiata di San Vittore, poche domeniche fa. Che ha fatto vibrare in chi ascoltava un nervo profondo. Si, quelle madri…che accarezzano i loro figli senza sapere se li vedranno ancora; quelle madri sarebbero già premiate sapendo i loro figli in salvo. Voglio pensarci nel giorno dedicato alla mamma.
Nicoletta Noi-Togni

top

“Una piccola insurrezione, di tanto in tanto, è una cosa buona e così necessaria nel mondo politico come i temporali in quello fisico. Previene la degenerazione del governo e alimenta una generale attenzione per la cosa pubblica.”

THOMAS JEFFERSON

 
Sponsors