• 12190 Aperitivo indigesto!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12181 Valigie in ... vacanza!
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Regionale
mercoledì 11 aprile 2018.
Inizio dei lavori per il nuovo posto di controllo della selvaggina a Cama

Oggi, a Cama, con il primo colpo di badile verrà inaugurato il cantiere per il nuovo posto di controllo della selvaggina della regione (Centro caccia Mesolcina).

L’Ufficio per la caccia e la pesca, che nel Cantone dei Grigioni è competente per la vigilanza della caccia, disporrà di un nuovo posto di controllo della selvaggina nel distretto di caccia 4, Moesa. Presso il posto di controllo della selvaggina vengono controllati gli animali selvatici abbattuti durante la caccia o dagli organi di vigilanza della caccia nonché la selvaggina perita in incidenti stradali. Lo spazio attualmente a disposizione per questo compito non soddisfa più le esigenze poste all’igiene e alle dimensioni.

Ampliamento di un edificio esistente
Sul sedime dell’impianto di piscicoltura a Cama, di proprietà del Cantone, un edificio accessorio esistente e caratteristico per la regione sarà completato con una nuova parte. Il posto di controllo della selvaggina è facilmente raggiungibile attraverso la strada di accesso esistente, ma al contempo è ben separato dall’impianto di piscicoltura. Il programma degli spazi prevede un locale per la selvaggina, una cella frigorifera, un ufficio nonché WC e un guardaroba.

Un centro caccia per la regione Mesolcina
Presso il nuovo Centro caccia, i compiti molto variegati dei guardiani della selvaggina possono essere svolti in un unico luogo e in condizioni ottimali. La selvaggina può essere trasportata direttamente dal veicolo al locale per la selvaggina, dove viene analizzata. Nella cella frigorifera attigua è possibile conservare più animali anche per periodi prolungati. Per i compiti amministrativi, come la vendita di licenze di caccia, controlli delle armi, ricezione di denunce e rilascio di permessi, è a disposizione un ufficio spazioso dotato di WC e guardaroba.

I lavori di costruzione dureranno fino a fine agosto 2018 e saranno quindi conclusi prima dell’inizio della caccia.




top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors