• 12248 Sforbiciate!
  • 12218 Perle a.USTRA.li
  • 12216 Salottino letterario a Bellinzona
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Comunicati
sabato 31 marzo 2018.
Perturbazioni sull’A2 a causa della neve

(ats) Le forti nevicate scese la scorsa notte fino in pianura hanno reso questa mattina impraticabile l’A2 nel canton Uri, tra Erstfeld e Amsteg. L’autostrada che porta alla galleria del San Gottardo ha dovuto essere chiusa nei due sensi alle 05:00, ed è stata riaperta completamente solo attorno alle 10:00.

La chiusura è stata necessaria per permettere di liberare le carreggiate dalla neve, dopo che diversi automobilisti sono finiti di traverso.

Il collegamento nord-sud era stato in un primo momento parzialmente riaperto verso le 8:00 con le auto che circolavano a intervalli, ha riferito all’ats un collaboratore della polizia cantonale. Il flusso delle automobili è completamente tornato alla normalità verso mezzogiorno.

Secondo SRF Meteo, in Svizzera centrale le precipitazioni sono state molto abbondanti: sotto forma di neve nei cantoni di Uri, Obvaldo e Nidvaldo, e di pioggia nelle regioni limitrofe.

A causa del pericolo valanghe, si sono registrate diverse interruzioni su linee ferroviarie alpine, in particolare quella tra Zermatt (VS) e Disentis (GR) e quella tra Pontresina e Poschiavo (GR). Quest’ultimo collegamento sarà ripristino verosimilmente per domani a partire dall’inizio del servizio, ha comunicato la Rhätische Bahn in un comunicato giunto in serata.

Problemi si sono riscontrati anche su varie strade cantonali. Quelle tra Göschenen (UR) e Andermatt (UR) e da Andermatt a Hospental (UR) saranno riesaminate domattina. In serata, sempre nel canton Uri, è stata chiusa anche la strada tra Gurtnellen e Wassen. Andermatt è raggiungibile in treno solo da Göschenen.

Secondo Viasuisse anche l’Engadina è stata sorpresa dalla neve: il passo del Giulia, quello del Bernina e quello del Forno erano aperti, ma le loro strade coperte di neve. La strada del Maloja è stata chiusa al traffico per sicurezza tra Sils e Maloja.

Secondo l’Istituto federale per lo studio della neve e delle valanghe (SLF), il rischio di valanghe è "forte" (4) in Svizzera centrale, in Ticino e in parte del Vallese. Risulta invece "marcato" (3) nel resto delle Alpi svizzere.

top

“Per manipolare efficacemente il popolo, è necessario convincere tutti che nessuno li sta manipolando.”

JOHN KENNETH GALBRAITH

 
Sponsors