• 12190 Aperitivo indigesto!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
  • 12103 Materia grigia!
Politica
mercoledì 14 febbraio 2018.
La A 13 del San Bernardino non è l’alternativa al Gottardo
di H.P. Wellig

Lo scorso mese di agosto ho inoltrato all’attenzione del Governo cantonale e del parlamento un interpellanza che chiede alle autorità del nostro Cantone di intervenire presso l’Ufficio federale delle strade (USTRA) e la Centrale di gestione del traffico in Svizzera VMZ-CH affinché la A13 del San Bernardino non venga promossa costantemente alla radio quale via alternativa all’asse nord/sud del Gottardo, non appena su quest’ultima autostrada sorgono problemi di viabilità. Inoltre, in seguito al preoccupante aumento del traffico sulle nostre strade, ed ai diversi incidenti della scorsa estate, chiedo al Governo che sulla tratta Mesocco- San Bernardino vengano posti dei correttivi per migliorare la sicurezza. Il Governo ha risposto lo scorso mese di ottobre in maniera abbastanza soddisfacente. Risposta che mi porta a non richiedere una discussione in aula durante la prossima sessione di febbraio ma che mi induce comunque ad esprimere alcune mie riflessioni sull’argomento trattato. Qui di seguito la mia presa di posizione: Sicuramente la conformazione del terreno ed i dislivelli che il tracciato dell’autostrada in alta Mesolcina deve “affrontare” non danno spazio a molte soluzioni possibili da realizzare per poter migliorare ed aumentare la sicurezza ed introdurre la separazione delle due direzioni di marcia del traffico. Ciò malgrado vi sono indubbiamente alcuni punti tra Mesocco e San Bernardino dove senza dover modificare di molto la situazione attuale si può allargare il campo stradale migliorando la sicurezza. La stato attuale non è tanto differente di quello lungo la A13 nella valle del reno posteriore tra Thusis ed Hinterrhein.
Proprio su questa tratta nei pressi di Sufers nel mese di giugno del 2015 un grave incidente stradale ha causato la morte di 3 ed il ferimento di 11 persone. A seguito di questo gravissimo evento si è proceduto a mettere in vigore misure adeguate, anche se provvisorie, di contenimento del traffico a favore di una maggiore sicurezza. Fino a quel momento il tratto di strada in oggetto non era considerato dall’USTRA un cosiddetto “punto nero”, vale a dire la soglia di incidenti, feriti e morti “necessari” non era ancora stata raggiunta per poter classificare quella tratta molto pericolosa.
Sempre sulla A13, ma questa volta in Mesolcina, poche settimane dopo l’apertura della galleria di San Fedele a Roveredo, un grave incidente in galleria con 1 morto, ha fatto si che da parte dell’USTRA venissero, a seguito di un intervento politico a livello nazionale, montate ulteriori misure di sicurezza all’interno della galleria stessa.Mi auguro che per il tratto della A13, oggetto della mia interpellanza, non si attenda di poter aggiornare la classifica dei “punti neri” per poter cominciare a pensare e pianificare interventi di migliorie al tratto stradale. Martedì 23 gennaio scorso l’autostrada del Gottardo è stata chiusa in seguito a problemi lungo l’asse stradale causati dal maltempo. Nuovamente tutto il traffico è stato deviato sulla A13 compreso il traffico pesante, la lunga colonna di TIR in Mesolcina sulle rampe del San Bernardino ha causato notevoli problemi alla viabilità. Mi chiedo perché in queste situazioni non si procede immediatamente ed obbligatoriamente a caricare il traffico pesante in transito sui treni. Alp Transit, grande opera ingegneristica e grande vanto delle nostre autorità federali, non era stata voluta soprattutto per togliere i camion dall’autostrada?
La centrale operativa della polizia stradale del San Bernardino è tornata ad operare in maniera efficiente praticamente durante tutti i giorni della settimana. La pratica della chiusura totale della stessa durante i fine settimana è stata abbandonata e si è ritornati ad una gestione quasi normale come fino ad alcuni anni orsono. Che il mantenimento e l’operato della stessa non è messo in discussione mi rallegra particolarmente.
Per quanto riguarda l’informazione alla radio da parte di “Infostrada” sull’alternativa al Gottardo, ringrazio e chiedo nuovamente al Governo di voler perseverare con la Centrale di gestione del traffico affinché la stessa sia meno attiva nel voler invitare gli utenti della strada ad utilizzare la strada del San Bernardino. La A13 del San Bernardino non è in nessun caso l’alternativa al Gottardo!
Ich fasse zusammen:
Die Antworten der Regierung sind ausreichend, deswegen wünsche ich keine Diskussion. Die Strecke der A13 im oberen Misox ist nicht viel anders als die im Hinterrhein. Erst nach einem schweren Verkehrsunfall im Juni 2015 wurden auf dieser Strecke Massnahmen getroffen, um die Sicherheit zu verbessern. Das gleiche ist auch in Roveredo geschehen: man hat erst nach dem ersten Verkehrsunfall eingegriffen, der gleich nach der Eröffnung des neuen Tunnels im Herbst 2016 vorgekommen ist.
Ich hoffe, dass das Bundesamt für Strassen (ASRA) nicht abwartet bis es neue Unfälle mit tödlichen Folgen geben wird, um Sicherheitsmassnahem zwischen Mesocco und San Bernardino zu treffen.
Am 23 Januar 2018 hat das schlechte Wetter es wieder einmal geschafft, dass die Gotthard Strecke gesperrt wurde. Der ganze Verkehr, vor allem die Lastwagen, wurde über den San Bernardino umgeleitet. Das hat erhebliche Verkehrsprobleme in der Mesolcina veranlasst. Die grossartige AlpTransit, hat man die nicht besonders oder vor allem für die Versetzung des Schwerverkehr von der Strasse auf die Schiene gewollt und gebaut? Ich freue mich, dass die Aufrechterhaltung der Polizeieinsatzzentrale in San Bernardino am Tag und an Wochenenden grundsätzlich nicht in Frage gestellt wird und ich freue mich, dass man wieder fast auf dem ursprünglichen täglichen Ablauf zurückgekehrt ist.
Ich bitte die Regierung weiter bei der Schweizerischen Verkehrsmanagementzentrale (VMZ-CH) zu intervenieren und sich weiterhin aktiv einzusetzen, so dass die San Bernardino-Route bei Staumeldungen auf der Gotthard-Strecke nicht mehr so offensiv wie bisher als Ausweichroute empfohlen wird, denn die A13 des San Bernardino ist auf keinem Fall die Alternative der Gotthard-Strecke.

H.P. Wellig
Deputato supplente per il Circolo di Mesocco

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors