• 12809 Un originale camping per rottami
  • 12803 Stalle Nacht
Fuori regione
venerdì 2 febbraio 2018.
Sciopero Ats: le discussioni preliminari non portano ancora a risultati

300 persone chiedono davanti alla SRG a Losanna una soluzione per il conflitto Ats

Anche a Losanna gli scioperanti dell’Ats hanno potuto contare su una grande ondata di solidarietà. Circa 300 persone hanno manifestato davanti alla SRG, chiedendo che il consiglio d’amministrazione (cda) proponga soluzioni sostenibili, che possano portare alla fine dello sciopero. Parallelamente, una delegazione del comitato di redazione si è incontrata con una rappresentanza del cda per intavolare discussioni preliminari. Erano presenti il presidente Coninx, il vice Lebrument, Matthias Hagemann e il CEO Schwab. L’incontro è durato circa due ore e mezza e si è svolto in un’atmosfera costruttiva e orientata ad una soluzione. Il cda si dice pronto ad iniziare nelle prossime settimane discussioni, con redazione e sindacati, su diversi punti.

Il sostegno degli scioperanti dell´Ats è stato ancora una volta ampio. Si è mostrata solidale anche una parte dei dipendenti della SRG, che hanno accolto i colleghi dell´Ats con caffè e cornetti. Oltre al presidente dell´Unione sindacale svizzera vodese Yves Defferrard, hanno manifestato la loro solidarietà anche la consigliera nazionale socialista Ada Marra e il consigliere nazionale PLR Olivier Feller. Hanno sottolineato il valore dell´Ats per l´approvvigionamento mediatico di base in Svizzera e si battono per il mantenimento di questa istituzione nella sua forma attuale.

Il personale è sollevato dal fatto che il consiglio di amministrazione si sia mostrato orientato a delle soluzioni. Per quanto riguarda la disponibilità al dialogo, la prima da parte del cda dalla massiccia pressione esercitata dal personale, i dipendenti riuniti a Losanna hanno stabilito di rimandare a domani le decisioni su come proseguire. Perciò domani, venerdì 2 febbraio, sarà il quarto giorno di sciopero.

top

“Non possiamo controllare le malelingue degli altri; ma una vita retta ci consente di ignorarle.”

Catone il Censore

 
Sponsors