• 12190 Aperitivo indigesto!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
  • 12103 Materia grigia!
Lettere dei lettori
giovedì 1 febbraio 2018.
Un patrimonio della gente
di Samuele Censi

Domenica mattina mi sono goduto il trionfo del Roger nazionale sulla RSILa2, uno di quei canali che rischia l’oscuramento per ragioni finanziarie; questa è già una buona ragione per bocciare l’iniziativa denominata «SI, all’abolizione del canone radiotelevisivo ».
Molto si è scritto e il dibattito si protrarrà fino al 4 marzo, momento della consultazione popolare su una tematica tipicamente Svizzera e che coinvolge i pilastri della sua elveticità con particolare riferimento al pluralismo linguistico e culturale.
Se l’iniziativa venisse accettata, molti programmi in ambito culturale, sportivo e di intrattenimento ma soprattutto di informazione locale e indirizzate alle nostre regioni periferiche lontane dai centri di potere e dalle luci della ribalta, rischierebbero di sparire dai palinsesti della nostra radiotelevisione.
Anche se le chance di riuscita dell’iniziativa sembrerebbero incontrare qualche difficoltà non dobbiamo illuderci e non possiamo correre il pericolo, come già capitato in passato, che sia l’assenteismo a prevalere alle urne.
Quale presidente della Regione Moesa, giovane politico di fede liberale ma non necessariamente liberista, sono particolarmente preoccupato nel constatare che fra la schiera dei sostenitori più accaniti vi siano molti giovani che della globalizzazione fanno la loro bandiera dimenticando troppo facilmente le conquiste dei nostri padri e dei nostri avi in un paese dalle mille sfaccettature la cui forza e ricetta vincente sono sempre stati la coesione e le pluralità linguistiche e culturali.
Facciamo molta attenzione a voler insistere con la politica dello smantellamento del servizio pubblico iniziata qualche tempo fa fra le file dell’esercito, proseguita con il Gigante giallo e in ambito ferroviario senza sapere dove andremo ad atterrare; teniamoci stretta la nostra SSR/SRG, magari con qualche adattamento alle esigenze odierne ma pur considerando che si tratta di un patrimonio della nostra gente.
Grigionesi e ticinesi, mandiamo un segnale forte a Berna il 4 marzo, respingendo l’iniziativa No Billag.

Samuele Censi,
presidente Regione Moesa e sindaco di Grono

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors