• 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
  • 12104 Scala con sorpresa!
  • 12103 Materia grigia!
Lettere dei lettori
sabato 13 gennaio 2018.
Interpellanza - Società Autolinee Regionali Luganesi SA: che succede?

È recente la notizia apparsa nei media, in base alla quale sembra siano emersi gravi problemi di gestione in seno ad ARL SA. Secondo il sito del quotidiano La Regione “L’ex direttore delle Autolinee Regionali Luganesi (Arl), Curzio Bernasconi. andato in pensione lo scorso agosto, è indagato per amministrazione infedele. La denuncia – come anticipato dalla Rsi – è partita a seguito di una serie di ammanchi nelle casse delle Arl. Il caso è emerso in occasione dell’ultima assemblea dei soci della società anonima che gestisce l’azienda, a novembre.
Un rappresentante del Cantone, che detiene circa il 40% delle azioni delle Arl, poco prima dell’inizio dei lavori ha asserito che “nei conti 2017 ci sono delle irregolarità e non li approveremo”. È ancora difficile quantificare l’importo del presunto ammanco, sia perché in merito le bocche sono chiuse, sia perché l’indagine concentratasi sul 2017 potrebbe allargarsi agli anni precedenti. Sempre stando alla Rsi, la cifra dovrebbe però superare i 150’000 franchi. Ma non solo: si parla pure di lavori fatti svolgere dall’ex dirigente – uscito di scena non senza polemiche – ai dipendenti Arl per scopi privati.” In generale poi, come da noi rilevato in passato, appare poco razionale che nella zona di Lugano e dintorni vi siano due aziende locali partecipate dal Cantone, ARL SA e TPL SA, chiamate ad occuparsi del trasporto su gomma.

Infine. dopo la polemica tra Cantone e ARL SA in merito al trasporto da e per la Scuola Media di Pregassona, che interessa gli allievi provenienti da Sonvico, Cadro, Villa Luganese e Davesco-Soragno, il servizio è stato attribuito nuovamente alle ARL SA da gennaio 2018. Tuttavia sembra che sulle linee, in concomitanza con l’inizio e la fine dell’orario scolastico, vi siano dei pericolosi sovraffollamenti di passeggeri.

Alla luce di queste premesse, chiedo al Consiglio di Stato:
1) Cosa può indicare sui problemi emersi nella gestione della ARL SA? Il Controllo cantonale delle finanze ha effettuato delle revisioni di questa società partecipata dal Cantone e ha segnalato dei problemi nei suoi rapporti? Quando i rappresentanti del Cantone nella ARL SA hanno segnalato dei problemi al Cantone?
2) È a favore di un assorbimento della ARL SA da parte della TPL SA? Se la risposta è negativa, quali elementi rendono inopportuna a suo giudizio la fusione e su quali basi si giustifica lo statu quo? Sono stati eseguiti studi sulla razionalità dell’organizzazione aziendale di ARL SA e TPL SA e che esito hanno dato?
3) Com’è stato organizzato il trasporto scolastico degli allievi provenienti da Sonvico, Cadro, Villa Luganese e Davesco-Soragno in atto da gennaio 2018 da parte di ARL SA? Esso rispetta tutte le prescrizioni di sicurezza?

Raoul Ghisletta, granconsigliere PS

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors