• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Politica
venerdì 29 settembre 2017.
Sistema elettorale - Grigioni. Governo retico: procedure elettorali, sovranità ai Cantoni

(ats) Il governo retico si schiera al fianco della Commissione delle istituzioni politiche (CIP) in favore della sovranità ai Cantoni nel determinare le proprie procedure elettorali, come ha comunicato in una nota odierna.

"Con la modifica costituzionale proposta si intende tener conto del malumore di alcuni Cantoni dinanzi alle condizioni troppo restrittive impartite dal Tribunale federale in materia di procedura elettorale cantonale", si legge nella nota.

Secondo il governo retico, oltre alla libertà nella scelta del sistema maggioritario, proporzionale o misto, "bisogna chiarire che il Tribunale federale (TF) non possa più impartire direttive in merito alle dimensioni delle circoscrizioni elettorali".

Critiche ai piccoli circoli elettorali

Il TF ha già reso chiaro in diverse sentenze che non sono ammissibili distretti elettorali in cui un mandato richiede più del 10% dei voti, aspetto problematico in Cantoni che per diverse ragioni comprendono piccoli collegi.

La consultazione sulla modifica costituzionale durerà fino al 13 ottobre. Se la CPI dovesse confermare l’intenzione, il Parlamento sarebbe il prossimo chiamato a decidere. L’ultima parola spetterà comunque al voto popolare.

Sistema elettorale grigionese in tribunale

L’argomento è particolarmente attuale nei Grigioni: proprio la scorsa settimana 54 cittadini, insieme al PS e quattro piccoli partiti, hanno presentato un ricorso contro il sistema di voto per l’elezione del Parlamento retico presso il Tribunale federale e quello amministrativo cantonale.

I ricorrenti contestano diversi aspetti, tra cui, in particolare, il fatto che il sistema elettorale non garantisca l’uguaglianza dei voti tra gli elettori a causa delle 39 circoscrizioni elettorali di grandezza differente. A titolo di esempio se a Coira sono necessarie oltre 1’000 preferenze per ottenere un mandato, nel circondario di Avers ne bastano 70. I Grigioni e l’Appenzello Interno restano gli unici due cantoni dove si vota ancora con il sistema maggioritario.

top

“Lo scender ne l’Averno è cosa agevole ché notte e dì ne sta l’entrata aperta; ma tornar poscia a riveder le stelle, qui la fatica e qui l’opra consiste.”

Virgilio

 
Sponsors