• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Lettere dei lettori
martedì 29 agosto 2017.
Gran Consiglio sessione di agosto 2017
Interpellanza Wellig: A13 del San Bernardino non può essere l’alternativa al Gottardo

Lodevole Governo
Sabato 12 agosto scorso l’ennesimo incidente stradale sulla A13, il terzo nelle ultime 5 settimane sullo stesso tratto tra Pian San Giacomo e San Bernardino, ha nuovamente messo in evidenza la problematica dell’ enorme e costantemente aumento del traffico nord/sud sull’asse del San Bernardino.
Soprattutto durante i mesi estivi il grande traffico automobilistico sta mostrando i “limiti” dell’autostrada in alta Mesolcina e nella valle del Reno posteriore. L’assenza di separazioni fra le direzioni di marcia permette ad automobilisti impazientiti dal forte traffico e dalla presenza di colonne, di sorpassare dove gli spazi si fanno un poco più ampi, sovente in maniera azzardata.
Quest’ultimo grave incidente del 12 agosto ha provocato la chiusura per diverse ore della A13 per permettere agli organi di soccorso ed alla polizia di intervenire adeguatamente. Per conseguenza il traffico ha dovuto essere deviato completamente dalla A13 sulla strada cantonale, attraverso l’abitato di San Bernardino in periodo di alta stagione turistica con la presenza di numerosi turisti in vacanza. In Ticino in casi analoghi la polizia blocca il traffico senza deviare lo stesso sulle strade cantonali, chiudendo addirittura le uscite sulla cantonale, lasciando in attesa gli automobilisti in autostrada, questo anche per ore!
In situazione di disagio del traffico sulla A2 del San Gottardo, Info strada invita gli automobilisti a voler utilizzare come alternativa all’asse del Gottardo la A13, questo avviene ormai quotidianamente. Situazione che in maniera inversa non avviene mai, anzi malauguratamente lo scorso 12 agosto durante le operazioni di soccorso in atto al San Bernardino ed il traffico deviato in paese, info strada invitava comunque gli utenti sulla A2 a utilizzare la A13 in Mesolcina, questo visti i 10 Km di coda al portale sud del Gottardo.
In considerazione di quanto esposto sopra chiedo pertanto al lodevole Governo:
• Di intervenire presso l’Ufficio federale delle strade (USTRA) per richiedere misure adeguate al fine di ridurre gli incidenti tra Mesocco e San Bernardino, come creazione di corsie doppie in ambo le direzioni (dove possibile) con relativa separazione dal traffico nelle due direzioni e di inserimento di divieti di sorpasso in tratti particolarmente pericolosi.
• Intervenire presso il competente ufficio federale affinché le informazioni stradali vengano emanate in maniera “bilaterale”, rispettosa delle condizioni e dei limiti di sopportabilità della A13 e non solo a “favore “ del Gottardo ed a “scapito” del San Bernardino.
• Che vengano emanate direttive a livello federale che regolino le procedure di blocchi sulle autostrade evitando che si usino prassi differenti fra un cantone e l’altro.
• L’effettivo di agenti della polizia stradale operanti a San Bernardino sono ancora sufficienti durante i mesi estivi?
• Il governo è dell’avviso che la chiusura parziale della centrale stradale di San Bernardino durante la notte e parzialmente durante i fine settimana è ancora sostenibile? Anche durante i mesi estivi di grande traffico?

San Bernardino, agosto 2017
H.P. Wellig
Deputato supplente per il Circolo di Mesocco

top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors