• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Lettere dei lettori
domenica 13 agosto 2017.
Roveredo, momento critico per il progetto di ricucitura
di Giovanni Gobbi

L’opposizione al progetto di ricucitura presentato da Alfred Müller è in continua crescita. Questa crescita è dovuta in primo luogo dalla nuova situazione del centro paese dopo la demolizione della N13 ed in secondo luogo dai crescenti dubbi sulla validità del progetto.
Comunque, gli errori commessi in tutta la pratica del progetto ricucitura, non sono limitati al bando di concorso ma, come in qualsiasi processo complesso pure in altri settori. Per esempio, anche nella revisione parziale della Pianificazione Locale ne abbiamo commessi alcuni, in modo particolare riguardo la nuova Piazza al Sant, errori che potrebbero costare al Comune centinaia di migliaia di franchi. Ora il Municipio dirà che anche questo fatto era già conosciuto, anche se commesso nel 2014.
Facile ora per il Municipio affermare che già si sapeva che i 1’000mq del comparto Mondan si dovevano espropriare per venderli all’investitore. Circa un mese fa, quando ho fatto notare questo a due esponenti del Gruppo di Lavoro, nessuno ha fatto una grinza. Pure questo errore è nato nel 2014, quando non c’era ancora l’attuale Sindaco ed il Gruppo di Lavoro.
Comunque, se fosse vero che qualcuno già sapeva dei 1’000mq, come mai non abbiamo stabilito la soglia minima dell’offerta in contanti a 1 milione di franchi anziché a 0.5 milioni?
Operando in questo modo hanno perfettamente ragione gli oppositori nell’affermare che stiamo svendendo i terreni.
Ribadisco che non sono mai stato contro la ricucitura e non ho mai dichiarato che la sistemazione attuale potrebbe essere quella definitiva però, ora, appoggio il progetto solo se fatto in modo democratico, senza alcuna fretta e tenendo conto anche delle idee delle minoranze.
Ricordo che, gli accordi e la Pianificazione, non impongono di vendere i terreni ad Alfred Müller e di edificare 12 palazzine.
A questo punto mi sembra abbastanza ragionevole chiedere al Municipio di sospendere le trattative con Alfred Müller e di non trincerarsi dietro una presunta legittimazione concessa dai cittadini nella votazione consultiva dello scorso gennaio.
Aprire un dibattito e avviare un nuovo processo democratico, non servirebbe soltanto a risolvere al meglio il problema della ricucitura ma, potrebbe servire pure ad abbattere i due fronti opposti che a medio termine porteranno ulteriori problemi politici e amministrativi.
Se il Municipio non vorrà sentire ragioni, speriamo almeno che Alfred Müller di sua iniziativa, congeli il progetto in attesa di una situazione migliore.
Per concludere voglio ricordare che, questo Municipio, é stato eletto tacitamente e non tramite votazione popolare e rappresenta solo una parte della cittadinanza (mancano Liberali e Conservatori) quindi, a mio modo di interpretare la politica, non legittimato ad assumersi responsabilità di tale importanza per il futuro del paese.

Gobbi Giova

top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors