• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Comunicati
giovedì 4 maggio 2017.
Grigioni e Turgovia: i rischi della priorità all’inglese
Forum Helveticum preoccupato per minoranze latine

(ats) Posticipare l’insegnamento del francese alle scuole medie come deciso dal parlamento turgoviese e il sì del Tribunale federale all’iniziativa popolare grigione per l’insegnamento di una sola lingua straniera alle elementari rappresentano un’evoluzione preoccupante per la Svizzera e il rispetto delle minoranze linguistiche.

È quanto scrive oggi in una nota Forum Helveticum, l’associazione che si batte per la comprensione linguistica e culturale in Svizzera.

Mentre le lingue nazionali vengono declassate a favore della lingua globale "inglese", con queste decisioni viene messo in discussione il valore pratico e simbolico delle lingue latine minoritarie nel Paese, si legge nel comunicato.

Forum Helveticum chiede quindi alle autorità turgoviesi e grigioni di impegnarsi in favore degli obblighi intercantonali e della coesione nazionale.

Il posticipo negli ultimi due anni della scuola dell’obbligo del francese, così come deciso ieri dal Gran consiglio di Turgovia, è in contrasto col concordato intercantonale sull’armonizzazione scolastica Harmos.

Attualmente gli scolari turgoviesi iniziano ad imparare l’inglese a partire dalla terza elementare e il francese dalla quinta, secondo il modello 3/5 previsto nel piano di studi dei cantoni svizzero tedeschi e da Harmos.

L’iniziativa grigione vuole che alle elementari, oltre all’idioma regionale, venga insegnato solo l’inglese o il tedesco: il primo nelle zone germanofone, il secondo in quelle italofone e romance.

top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors