• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Sport
lunedì 13 febbraio 2017.
Bottino di medaglie
Bob Club Svizzera Italiana s’impone sul leggendario St Moritz Bob Club

Sabato 11 febbraio

Bob a 2 - Bundnermeisterschaft

Tutto nacque li, a St. Moritz alla fine del 1800. Viene costruita la prima pista di bob, l’unica di ghiaccio naturale rimasta ancora in esercizio. All’inizio del 1900 viene costituito il primo club della storia di questa disciplina, e già pochi anni dopo la disciplina diventò olimpica.

Oggi, per aggiudicarsi il Bundnermeisterschaft, i Club grigionesi devono schierare in pista equipaggi capaci di far meglio degli equipaggi del St. Moritz Bob Club.

La Scuderia della Svizzera italiana ha schierato 2 equipaggi che si sono incredibilmente aggiudicati il primo e il secondo posto. Il Team di Cédric Follador con Robin Santoli si distinguono su tutti già dopo la prima manche; nella seconda si sono ripetuti e così per la prima volta della storia di questo trofeo, atleti della Svizzera italiana si laureano Campioni Grigionesi. (le ultime due edizioni sono state vinte da Clemens Bracher che quest’anno ha debuttato nella coppa del mondo con i colori rossocrociati)

Alle spalle di Cédric Follador la battaglia è stata più serrata e più equipaggi si sono giocati fino all’ultimo metro la seconda posizione. L’altro Team della Svizzera italiana (Nicolas Schraemli e Lukas Flückiger) si aggiudicano questa battaglia e la medaglia d’argento grazie a una eccellente seconda manche dove addirittura hanno segnato la più alla velocità assoluta all’uscita del ferro di cavallo.

A margine: come previsto nelle scorse settimane, a fine gara Cédric Follador, per la prima volta della sua seppur breve carriera, si è lanciato alla guida del bob a 4 con l’equipaggio completato da Emanuele Rizzi, Samson Zala e Aaron Dzinaku. Già dalle prime discese si intuisce il talento di Cédric.

Monobob - Naumann Race

Per questa difficile gara internazionale, che si svolge su 4 manches nella stessa giornata, il BCSI riesce a schierare addirittura 3 atleti: Christian Mendelin, il sedicenne poschiavino Denis Zanetti e la ticinese Melanie Onken.

Melanie si aggiudica il primo premio nella categoria femminile, Christian si piazza al quarto posta a soli 3 decimi dal bronzo e il giovane Denis guadagna una ottima settima posizione segnando sempre i migliori tempi di spinta in assoluto.


Domenica 12 febbraio

Bob a 2 – SRT Tipsy Race

Per soli 18 centesini Cédric Follador e Robin Santoli non raggiungono il bronzo e si piazzano ai piedi del podio. Anche in questa entusiasmante giornata la lotta per la medaglia si è disputata su ogni metro di pista. Ottava posizione invece per Nicolas Schraemli e Lukas Flückiger che con una discreta prestazione si piazzano comunque a metà classifica.

Monobob – Audi Monobob Race

Melanie Onken, unica atleta in gara nella categoria femminile, esprime una bella prestazione in linea a quella del giorno precedente. Christian Mendelin si aggiudica la medaglia d’argento che per soli 15 centesimi poteva essere d’oro. Ma la prestazione maggiormente da sottolineare è quella del giovane poschiavino Denis Zanetti: i miglioramenti alla guida sono incredibili e malgrado il notevole peso inferiore rispetto agli altri atleti, con una prestazione tutta da incorniciare riesce a raggiungere i piedi del podio.

A soli pochi anni dalla nascita la Scuderia di BCSI è diventata un punto di riferimento in Svizzera per la formazione dei giovani atleti ed è lecito supporre che presto, come fu per il Bob Club Lugano, atleti della Svizzera italiana potranno gareggiare nelle competizioni di massimo livello.


top

Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno.

Marco Porcio Catone (il Censore)

 
Sponsors